Il nuovo Atlante degli uccelli del Ticino in inverno al via

Sarah Zafferri Buonocorehome slider, news

Inizia sabato 1° dicembre 2018 la raccolta dati per la realizzazione di un secondo Atlante degli uccelli del Ticino in inverno. Ficedula, Associazione per lo studio e la conservazione degli uccelli della Svizzera italiana, lancia un invito a tutta la popolazione per chiedere collaborazione nella raccolta dei dati delle specie comuni.

Inizia sabato 1° dicembre 2018 la raccolta dati per la realizzazione di un secondo Atlante degli uccelli del Ticino in inverno. Ficedula, Associazione per lo studio e la conservazione degli uccelli della Svizzera italiana, lancia un invito a tutta la popolazione per chiedere collaborazione nella raccolta dei dati delle specie comuni. Questa ricerca, che si svolgerà nei mesi di dicembre e gennaio dei prossimi quattro inverni, vuole rispondere a numerose domande sorte negli ultimi tre decenni. Dalla pubblicazione della prima ricerca sono infatti avvenute molte trasformazioni territoriali e si è assistito a un cambiamento climatico importante.
Come è cambiata spazialmente e altitudinalmente la distribuzione delle specie rispetto agli anni ’80? Quali specie non arrivano più in inverno, quali sono le nuove, quali tendono a fermarsi? Come cambia la loro distribuzione al variare delle condizioni meteorologiche invernali?
I dati verranno raccolti mediante il portale www.ornitho.ch. Tutte le segnalazioni saranno utilissime. Tutti possono partecipare. Anche chi teme di riconoscere solo alcune specie può fornire informazioni preziose, segnalando ad esempio pettirossi, merli, cornacchie e altre specie inconfondibili. È a disposizione un’App gratuita e molto pratica per smartphone (NaturaList, Biolovision) che semplifica il lavoro su campo e il trasferimento dei dati.
Le mangiatoie invernali sono piuttosto diffuse in Ticino. Anche le osservazioni in questi punti di alimentazione possono fornire dati interessanti e utili specialmente se sono ripetute nel tempo. Seguendo l’andirivieni si impara presto a riconoscere presto altre specie meno comuni.
L’Associazione ringrazia per la preziosa collaborazione! Ogni dato sarà importante!
Ulteriori informazioni su www.ficedula.ch.