La poiana ritroverà la libertà

Sarah Zafferri Buonocorehome slider, news

Il rapace era stato ritrovato in pessime condizioni un mese fa a Lugano.
Dopo le cure presso il centro dell’APUS tornerà a volare.
Sabato l’evento della sua liberazione al Parco San Michele

LUGANO – Un bellissimo esemplare di poiana femmina verrà liberato nel cielo sopra Lugano sabato prossimo, dopo aver trascorso più di un mese presso il centro di cura e riabilitazione dell’APUS – Associazione Protezione Uccelli Selvatici a Intragna

Il rapace era infatti stato ritrovato il 29 gennaio scorso nel giardino di un cittadino di Lugano in forte stato di denutrizione e a rischio di vita. «Il povero animale – spiega l’associazione – era privo di energie e non riusciva a muoversi a causa delle condizioni invernali che gli avevano reso molto complesso l’approvvigionamento del cibo».

Le cure intensive immediatamente prestate al centro sono state decisive per salvare la poiana che, dopo un percorso riabilitativo durato un mese, ha riconquistato le forze e il peso necessario per ritornare alla sua normale vita in libertà.

L’associazione – in collaborazione con il Museo Cantonale di Storia Naturale di Lugano – ha deciso di organizzare un evento aperto al pubblico per la liberazione del rapace. L’appuntamento, aperto a tutti, è per sabato 3 marzo presso il Parco San Michele, con ritrovo al parcheggio sopra il parco alle 10.30.

Per qualsiasi informazione è possibile contattare l’APUS telefonando allo 078.965.41.38 oppure scrivendo a info@apusapus.ch.