Triste ritrovamento a Monte Carasso

Sarah Zafferri Buonocorehome slider, news

La Società protezione animali di Bellinzona (SPAB) è dovuta intervenire, nei giorni scorsi a Monte Carasso per il recupero di un cane bloccato all’interno di un container per i rifiuti. La segnalazione è giunta dalla Polizia comunale di Bellinzona. Gli ispettori della SPAB recatisi sul posto hanno presto individuato il cagnolone, di razza Border Collie, rimasto bloccato all’interno del contenitore metallico per la raccolta dei rifiuti.

Fortunatamente l’animale non presentava ferite ma era solo un po’ spaventato per la situazione. Grazie alla presenza del microchip la SPAB ha potuto contattare la proprietara del cane che però sembra lo avesse ceduto qualche tempo fa a una terza persona residente nella Turrita.

Diverse ipotesi sull’accaduto sono ora al vaglio dell’Ufficio del veterinario cantonale, chiamato a chiarire i contorni della vicenda prima che la SPAB possa riconsegnare la povera bestiola al proprietario.

Resta infatti da capire e chiarire come il cangonole sia arrivato da Bellinzona e Monte Carasso e come sia finito e per quale motivo, in un contenitore per i rifiuti munito di coperchio e alto circa 1,2 metri. Il sospetto è che qualcuno abbia intezionalmente abbandonato il povero animale nel contenitore per i rifiuti.